Scuola

Cara Scuola,
in sei anni ne abbiamo passate molte insieme. Sto per lasciarti, ma non mi mancherai.

Ti ricordi quando ci vedemmo per la prima volta? Faceva caldo, lo zainetto era leggero sulle spalle, ma ci pensavano le preoccupazioni ad appesantirmi. “Mi impegnerò”, mi dicevo, “studierò e sarò uno studente modello.” Non l’avessi mai detto. Che ne sapevo degli insegnanti stronzi, o delle note, o di quei compagni, sì simpatici, ma grandi teste di cazzo. Se mi chiedi come si formano le rocce, ti rispondo “Sono fatti loro”, ma chiedimi se ho imparato a fumare. Sì, purtroppo. Se ho trovato degli amici. Sì, e non solo, ho trovato anche l’amore, però non scordare di tutte le grandi delusioni.

Cara Scuola, sei stata una scuola di vita. Ho imparato a socializzare, anche se con qualche difficoltà, ad avere a che fare con gli stronzi, o a tenere a bada gli insegnanti, che si credono superiori, tanto loro hanno il coltello dalla parte del manico, giusto? A essere furbo, ti ricordi tutte le volte che ho copiato? E quando bruciavo, falsificando la firma dei miei? Che emozione!

Sono cresciuto, non grazie ai libri, ma grazie a tutte quelle situazioni che mi hanno messo in difficoltà e che mi hanno insegnato a cavarmela.

Addio,
Penpoe

Annunci

Cosa ne pensi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...